CONDIZIONI GENERALI DI AFFARI
PAKERY.PL Łukasz Jóźwiak

Arte. 1 DISPOSIZIONI GENERALI


§ 1. Le presenti Condizioni Generali (CGC) sono state stabilite sulla base dell’art. 384 e seguenti del codice civile e definiscono le regole per la conclusione e l’esecuzione dei contratti di vendita di beni conclusi da Łukasz Jóźwiak che gestisce un’impresa con il nome PAKERY.PL Łukasz Jóźwiak, indirizzo: 02-690 Warszawa, ul. Bokserska 47, NIP number: 774-276-56-70 REGON: 147318930 (Venditore) con i contraenti (Acquirente) che concludono questi contratti solo per lo scopo direttamente correlato alla loro attività commerciale.
§ 2. I beni non sono venduti a persone fisiche – consumatori ai sensi del Codice Civile, pertanto ai consumatori non si applicano le CG.
§3. Le CG sono disponibili sul sito www.pakery.pl e su richiesta dell’Acquirente, possono essere inviati al suo indirizzo in forma elettronica.
§ 4. Effettuando un ordine da parte dell’Acquirente, l’Acquirente accetta e accetta senza riserve le presenti Condizioni Generali.

Arte. 2. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO
§ 1. Qualsiasi informazione commerciale di natura pubblicitaria e di marketing, qualunque sia la sua forma, compresi i listini prezzi, non costituisce offerta ai sensi del Codice Civile
§ 2. Il contratto si perfeziona con la presentazione e l’accettazione di un’offerta (anche previo suo eventuale accordo).
§3. La conclusione del contratto prevede che l’Acquirente trasmetta di volta in volta un ordine al Venditore per telefono, fax, per iscritto o tramite posta elettronica specificando il prezzo, la tipologia e la quantità della merce ordinata, nonché i dati (nome e cognome, posizione) della persona che effettua l’ordine per conto dell’Acquirente e dell’Acquirente stesso (incluso il codice fiscale). Se il diritto del rappresentante dell’acquirente non risulta dai dati disponibili nel registro del tribunale nazionale o nel registro centrale e nelle informazioni sull’attività economica, è necessario allegare all’ordine una copia del documento che autorizza l’acquirente a rappresentare l’acquirente.
§ 4. Il contratto si perfeziona con la conferma dell’ordine da parte del Venditore. L’ordine è considerato come un’offerta e la sua conferma come accettazione dell’offerta.
§ 5. Nel caso di cui all’art. 6 § 3, la conclusione del contratto avviene all’atto della conferma dell’ordine da parte dell’Acquirente dopo aver ricevuto le informazioni del Venditore circa l’accettazione dell’ordine contenente il prezzo corrente della merce ordinata.
§ 6. Il venditore non distribuisce con la partecipazione di agenti diretti o indiretti.
§7. La conferma della conclusione del contratto è una fattura IVA, inviando l’offerta, l’Acquirente si impegna a ricevere fatture IVA in formato elettronico.

ARTE. 3. DATE DI COMPLETAMENTO DELL’ORDINE
§ 1. Il termine di consegna è solo indicativo e non crea alcun obbligo da parte del Venditore, salvo diverso accordo tra le Parti mediante trattativa.
§ 2. Il periodo di evasione dell’ordine decorre dalla data indicata nella conferma d’ordine.
§3. I termini di consegna e/o esecuzione dell’ordine nonché altre condizioni di vendita possono variare, anche dopo che l’Acquirente ha effettuato un ordine della merce, in particolare per cause di forza maggiore e altre circostanze al di fuori del controllo del Venditore, e in conseguenza di mutamenti della situazione di mercato e delle attuali condizioni commerciali relative, tra l’altro, ai rapporti del Venditore con soggetti che collaborano all’esecuzione dei contratti da parte del Venditore. L’Acquirente sarà immediatamente informato della variazione della data di consegna e/o di esecuzione dell’ordine e delle altre condizioni di vendita.


ARTE. 4. CONSEGNA, RICEVIMENTO MERCE

§ 1. Nell’ordine l’Acquirente specifica le modalità di consegna della merce.
§ 2. La merce potrà essere svincolata presso la sede del Venditore o altro luogo indicato dal Venditore, oppure potrà essere consegnata tramite corriere.
§3. Il costo della consegna è a carico dell’Acquirente.
§ 4. Si presume che la merce venga svincolata al momento della consegna all’Acquirente o al corriere.
§ 5. L’acquirente è obbligato a ritirare la merce ordinata. Il mancato ritiro della merce non esonera l’Acquirente dall’obbligo di pagare l’intero prezzo. Trascorso il termine per il ritiro della merce, il Venditore ha il diritto di addebitare all’Acquirente una commissione per il suo deposito pari a 1/24 del prezzo della merce non reclamata per ogni mese intero di giacenza. Qualora il costo di magazzinaggio raggiunga il prezzo della merce, il Venditore ha il diritto di rivendere la merce (l’esercizio di tale diritto esonera l’Acquirente dall’obbligo di pagare la giacenza ma non lo esonera dall’obbligo di pagare il prezzo di vendita ).
§ 6. Al ricevimento del pacco, l’Acquirente è tenuto a controllare attentamente lo stato dell’imballo esterno in presenza del corriere. Qualora l’Acquirente riscontri danni esterni alla spedizione, dovrà redigere in presenza del corriere una denuncia dei danni, comprensiva di descrizione e foto della spedizione. Delle due copie identiche firmate dal corriere, una deve essere inviata al Venditore, l’altra resta all’Acquirente. In tal caso, la merce viene restituita al Venditore al fine di avviare una procedura di reclamo con il corriere.

ARTE. 5. PASSAGGIO DEL RISCHIO E LIMITAZIONE DELLA PROPRIETÀ
§ 1. Il rischio di perdita o danneggiamento della merce passa all’Acquirente al momento della sua consegna all’Acquirente o al corriere.
§ 2. La merce rimane di proprietà del Venditore fino all’integrale pagamento del prezzo risultante dalla fattura di vendita emessa dal Venditore per la merce (art. 589 cc). Eventuali pagamenti effettuati dall’Acquirente, il Venditore ha il diritto di imputare gli eventuali oneri accessori (compresi i crediti per il deposito delle merci) prima, prima di includerli nel prezzo di vendita.
§ 3 L’acquirente è obbligato a gestire la merce in modo corretto e non può gravare la merce con alcun diritto a terzi, in particolare, non può impegnare la merce o cederla a terzi (sia a titolo gratuito che a pagamento), senza il consenso del venditore.

ARTE. 6 PREZZO E REGOLE DI PAGAMENTO
§ 1. La vendita della merce avviene secondo i prezzi in vigore alla data di conferma dell’ordine e riportati nel listino del Venditore.
§ 2 I prezzi oggetto dell’offerta e della sua accettazione sono validi solo per l’esecuzione di un determinato ordine, salvo diverso accordo scritto tra le parti. L’evasione di un ordine in base a prezzi specifici non obbliga il Venditore a mantenere tali prezzi per l’ordine successivo.
§3. Il Venditore si riserva il diritto di modificare i prezzi indicati nel listino prezzi e non è responsabile della mancata comunicazione preventiva della variazione all’Acquirente. In tal caso, l’Acquirente sarà informato dell’accettazione dell’ordine e del prezzo corrente della merce ordinata (c.d. controfferta con accettazione da parte dell’Acquirente). In tal caso il contratto si intenderà concluso secondo le modalità indicate all’art. 2 § 5 delle CG.
§ 4 La forma di pagamento è un bonifico bancario sul conto del Venditore prima dello svincolo della merce dal magazzino (pagamento anticipato). I costi delle operazioni bancarie sono a carico esclusivo dell’Acquirente.
§ 5. Altri termini e condizioni di pagamento potranno essere concordati tra le parti ed indicati nella fattura IVA che documenta la vendita della merce.
§ 6 Il momento del pagamento del prezzo è il pagamento dei fondi sul conto bancario del Venditore.
§ 7. In caso di ritardo nel pagamento di tutto o parte del prezzo, il Venditore ha il diritto di addebitare gli interessi legali per il ritardo e di sospendere la consegna della merce ordinata fino al pagamento dell’intero prezzo, più gli interessi legali dovuti per il ritardo, calcolato per il periodo di ritardo nel pagamento.
§ 8. In caso di discrepanza tra la merce ordinata e consegnata e il contenuto della fattura IVA che documenta la vendita, il Venditore emetterà e fornirà all’Acquirente una fattura di rettifica. Se la correzione della fattura deve essere effettuata su richiesta dell’Acquirente, la richiesta deve contenere informazioni sulle discrepanze riscontrate e il numero della fattura IVA contestata.

ARTE. 7. GARANZIA
Il venditore è responsabile in base alla garanzia per i difetti fisici e legali del prodotto venduto, tuttavia, tale responsabilità è limitata come segue: La denuncia di un difetto può essere presentata per iscritto, indicando il numero della fattura IVA che documenta la vendita del prodotto, entro 8 giorni dalla scoperta del difetto, a pena di decadenza dai diritti in garanzia. Il periodo di garanzia è di 30 giorni dalla data di consegna dell’articolo all’Acquirente.

  1. Il venditore entro 14 giorni dal ricevimento del reclamo corretto, ad es. una comunicazione scritta contenente il numero della fattura IVA che documenta la vendita del prodotto, comunicherà all’Acquirente le modalità di risoluzione del reclamo.
  2. L’acquirente può richiedere la sostituzione del prodotto con un prodotto esente da vizi o la rimozione del difetto.
  3. Il Venditore può rifiutarsi di soddisfare la richiesta dell’Acquirente se è impossibile rendere conforme al contratto l’articolo difettoso nel modo scelto dall’Acquirente o richiederebbe costi eccessivi per il Venditore rispetto al secondo metodo possibile per portare l’articolo difettoso in conformità al contratto. Il venditore può rifiutarsi di sostituire il prodotto con un prodotto esente da vizi o di rimuovere il difetto anche quando i costi di compensazione di tale obbligo superano il prezzo dell’oggetto venduto.
  4. Nel caso di cui al punto d) che precede, l’Acquirente può presentare una dichiarazione di riduzione del prezzo o di recesso dal contratto.
  5. Le spese di restituzione del bene sono a carico del Venditore fino a concorrenza delle spese di restituzione, che avverrebbe per il tramite dell’ente e con le modalità preventivamente indicate dal Venditore.
  6. Qualora il Venditore lo decida invece di restituire la merce, l’Acquirente è obbligato a distruggerla oa smaltirla come rifiuto a spese del Venditore, nei termini di seguito specificati. La distruzione o la rimozione della merce come rifiuto avverrà da parte del soggetto che smaltisce o raccoglie i prodotti come rifiuto, preventivamente determinato dal Venditore, e ad un prezzo preventivamente determinato dal Venditore. Il Venditore sosterrà i costi di distruzione o rimozione della merce come rifiuto solo entro l’importo determinato con le modalità di cui sopra.

ARTE. 8. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ
§ 1 Il venditore non è responsabile per errori tipografici nel materiale commerciale, in particolare in opuscoli, cataloghi e volantini pubblicitari.
§ 2. Le illustrazioni e le foto incluse nei materiali commerciali sono solo per la presentazione generale della merce e non garantiscono la ricezione di un prodotto identico.
§3. Il Venditore non è responsabile dell’esistenza di diritti d’autore, brevetti o disegni industriali registrati relativi all’offerta del Venditore nei luoghi di ulteriore rivendita dei prodotti.
§ 4. Il Venditore non risponde dei danni causati dall’uso improprio o non professionale dei prodotti, nonché dalla loro errata installazione da parte dell’Acquirente o di terzi, dalla normale usura, dall’uso scorretto o negligente.
§ 5. Il Venditore non è responsabile delle carenze funzionali della merce derivanti da una errata selezione dei prodotti da parte dell’Acquirente, il quale dovrà leggere attentamente e verificare se le funzionalità offerte dalla merce soddisfano le esigenze del Venditore prima di effettuare l’acquisto.

ARTE. 9. FORZA MAGGIORE
Il Venditore non sarà responsabile per l’inadempimento o l’adempimento improprio degli obblighi derivanti dal contratto di vendita di beni, se l’inadempimento o l’adempimento improprio degli obblighi è causato da circostanze al di fuori del controllo del Venditore, nonostante la dovuta diligenza (forza maggiore) .

ARTE. 10. MODIFICA DELLE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E DI GARANZIA
PAKERY.PL si riserva il diritto di modificare qualsiasi punto delle presenti Condizioni Generali di Vendita. Qualora si verificasse tale situazione, i Termini e Condizioni modificati si applicheranno a tutti i nuovi Ordini effettuati dopo la data di modifica, nonché agli Ordini Supplementari di Ordini precedenti o relativi a una precedente vendita.

ARTE. 11. SEGRETO COMMERCIALE
Tutte le informazioni riguardanti le attività di PAKERY.PL, che non sono di dominio pubblico, così come il contenuto dell’Ordine e le modalità delle parti relative alla loro reciproca cooperazione commerciale, sono riservate e costituiscono un segreto commerciale. Le parti concordano di non divulgare informazioni riservate a terzi né di utilizzarle per scopi diversi dall’adempimento degli obblighi previsti dai presenti Termini e Accordi per la vendita di beni.
L’Acquirente adotterà tutte le misure necessarie per impedire la divulgazione di informazioni riservate, anche da parte di terzi con l’aiuto dei quali viene eseguito l’Ordine.
Se l’Acquirente è obbligato da disposizioni obbligatorie di legge a divulgare qualsiasi informazione riguardante le attività di PAAKERY.PL, ne darà comunicazione a PAAKERY.PL e collaborerà con esso al fine di eliminare o ridurre al minimo gli effetti negativi della divulgazione di tali informazioni. Questo obbligo è vincolante a tempo indeterminato. Senza il consenso scritto di PAAKERY.PL a pena di nullità, l’Acquirente non potrà utilizzare il nome, i marchi o le denominazioni commerciali di PAAKERY.PL, né fare riferimento a rapporti economici con PAAKERY.PL per alcuno scopo.

ARTE. 12. DISPOSIZIONI FINALI
§ 1. Se una qualsiasi disposizione delle Condizioni Generali risultasse non valida, illegale o inapplicabile per qualsiasi motivo, le restanti disposizioni saranno pienamente vincolanti ed efficaci come se le Condizioni Generali si applicassero senza tale disposizione invalida, illegale o inapplicabile.
§ 2. Le modifiche alle Condizioni Generali apportate dal Venditore avranno effetti giuridici in relazione ai contratti conclusi dal momento della pubblicazione delle modifiche sul sito. www.pakery.pl . Tali modifiche si applicano ai contratti conclusi sulla base di offerte presentate a partire dalla data di pubblicazione delle nuove Condizioni Generali.
§3. Per quanto non contemplato, si applicano le disposizioni della legge polacca, in particolare il codice civile. Per qualsiasi controversia tra le parti si applica la legge polacca.
§ 4. In caso di controversia tra le parti, l’Acquirente e i Venditori si impegnano a cercare di risolverla amichevolmente. In caso di disaccordo, eventuali controversie saranno risolte dal tribunale polacco avente giurisdizione materiale e locale per la sede del Venditore.
§ 5. Le parti si impegnano a comunicarsi reciprocamente ogni cambiamento di indirizzo. In mancanza di comunicazione di cambio di indirizzo, la corrispondenza recapitata all’indirizzo indicato nell’ordine si intende recapitata e produce tutti gli effetti di legge ivi contenuti.

L’OBBLIGO INFORMATIVO DEL GDPR
1. L’amministratore dei dati dell’imprenditore forniti durante la registrazione sulla piattaforma all’ingrosso B2B (nota anche come Piattaforma B2B) è PAKERY.PL Łukasz Jóźwiak, indirizzo: 02-690 Warszawa, ul. Bokserska 47, numero NIP: 774-276-56-70 numero REGON: 147318930.
2. I dati personali sono trattati in relazione all’esecuzione di compiti derivanti da contratti di vendita.
3. I destinatari dei dati personali sono i dipendenti autorizzati di PAKERY.PL e le società di logistica che collaborano con PAAKERY.PL nell’esecuzione delle consegne.
4. PAKERY.PL non prevede l’utilizzo dei dati per finalità diverse dall’esecuzione dei contratti di vendita (ossia il processo di evasione degli ordini, fatturazione e regolamento degli ordini).